Dal 2021 nuovi Villaggi degli Alpinisti e un nuovo partner, il Club Alpino Svizzero

Comunicato stampa, 6 aprile 2021

I Villaggi degli Alpinisti si trovano generalmente lontano dai grandi centri o si nascondono in fondo alla testata di una valle. Dagli amanti della montagna e dagli alpinisti sono conosciuti infatti soprattutto grazie al passaparola tra intenditori. Come afferma Ludwig Wolf, ex sindaco di Johnsbach im Gesäuse e grande sostenitore dell’iniziativa dei Villaggi degli Alpinisti, “non si viene per caso in un Villaggio degli Alpinisti”.
Neanche la selezione dei Villaggi degli Alpinisti avviene per caso, bensì attraverso precisi criteri d’ammissione, come la presenza di scenari ricchi di fascino, ambienti di interesse alpinistico e paesaggi culturali e naturali intatti, non deturpati dalle grandi infrastrutture. Tra tali criteri ha particolare rilevanza anche la volontà e l’impegno delle comunità locali di perseguire uno sviluppo turistico sostenibile in termini ambientali e sociali.

I nuovi Villaggi degli Alpinisti riconosciuti nel 2021 estendono l'iniziativa fino al Mediterraneo

In seguito alla valutazione positiva da parte della commissione internazionale, siamo lieti di accogliere sei nuovi Villaggi degli Alpinisti in Austria, Italia e per la prima volta anche in Svizzera. La rete dei Villaggi degli Alpinisti si estende ora anche alle Alpi Occidentali e fino al Mediterraneo.

L’Österreichischer Alpenverein (associazione alpinistica austriaca) ha nominato Göriach in Lungau (nel Salisburghese) e Steinberg am Rofan (nel Tirolo), il Claub Alpino Italiano invece Balme (in Piemonte) e Triora (in Liguria), mentre il Club Alpino Svizzero ha nominato Sankt Antönien e le frazioni di Lavin, Guarda e Ardez (nel Cantone dei Grigioni). Nel corso dell’anno ciascun candidato verrà ufficialmente inserito nella rete dei Villaggi degli Alpinisti con una festa per celebrare l’adesione:

Il numero dei Villaggi degli Alpinisti sale così a 35: 22 in Austria, 4 in Germania, 5 in Italia (di cui 2 in Alto Adige – Südtirol), 2 in Slovenia e 2 in Svizzera.

Balme da autunno
Ginzling
Göriach da autunno
Großes Walsertal
Grünau im Almtal
Gschnitztal
Hüttschlag im Großarltal
Jezersko
Johnsbach im Gesäuse
Kreuth
Lavin, Guarda, Ardez da estate
Lesachtal
Luče
Lungiarü
Lunz am See
Mallnitz
Malta im Maltatal
Mazia
Mauthen
Ramsau bei Berchtesgaden
Sachrang
Schleching
Valle Sellraintal
Steinbach am Attersee
Steinberg am Rofan in tarda estate
Steirische Krakau
St. Antönien
St. Jodok, Schmirn- & Valsertal
Gailtal tirolese
Triora da autunno
Vent im Ötztal
Villgratental
Val di Zoldo
Weißbach bei Lofer
Zell / Sele

Club Alpino Svizzero CAS-SAC, il nuovo partner dell'iniziativa

Con i suoi 160.000 iscritti e i suoi 153 rifugi gestiti dalle proprie sezioni, il Club Alpino Svizzero è la principale associazione per gli sport di montagna della Svizzera. Dal 1863, anno della sua fondazione, contribuisce allo sviluppo dell’alpinismo e delle terre alte nell’arco alpino. Il CAS-SAC è il punto di incontro di tutti coloro che amano la montagna, promuove gli sport di montagna come esperienza a 360 gradi e si impegna per lo sviluppo sostenibile e la tutela delle zone montane. Il CAS-SAC offre più di 200 corsi l’anno, un contributo concreto alla formazione sia per chi si avvicina agli sport di montagna sia per l’aggiornamento dei più esperti. Tutte le attività sono progettate nel rispetto della natura e la mobilità sostenibile è fortemente incentivata. Secondo la presidente del CAS-SAC Françoise Jaquet “l’iniziativa dei Villaggi degli Alpinisti è totalmente in linea con i valori del Club Alpino Svizzero e per noi è un grande piacere essere parte di questa rete”.

I Villaggi degli Alpinisti

L’iniziativa dei Villaggi degli Alpinisti vede al momento la collaborazione di sei associazioni alpinistiche: Österreichischer Alpenverein (Austria), Deutscher Alpenverein (Germania), Planinska Zveza Slovenije (Slovenia), Club Alpino Italiano e Alpenverein Südtirol (Italia) e Club Alpino Svizzero (Svizzera). L’iniziativa dei Villaggi degli Alpinisti incarna diversi principi condivisi dalle associazioni alpinistiche:

Cinque anni come progetto internazionale e ufficiale della Convenzione delle Alpi

Ramsau bei Berchtesgaden nel 2016 è stato il primo paese al di fuori dell’Austria a entrare nella rete dei Villaggi degli Alpinisti. Da allora la rete supera i confini nazionali, con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo sostenibile nell’arco alpino e in modo trasversale in diversi ambiti come il turismo, la tutela dell’ambiente, lo sviluppo locale o l’agricoltura di montagna. Fin dalla nascita di quest’iniziativa, la filosofia dei Villaggi degli Alpinisti si ispira infatti alla definizione di sviluppo sostenibile espressa dalla Convenzione delle Alpi, della quale da cinque anni i Villaggi degli Alpinisti sono un progetto ufficiale.